Traforati 2019, Allison Katz

Mostra: Torre Bonomo, Spoleto, 28 Giugno – 14 Luglio, 2019

Mahler & LeWitt Studios è lieta di annunciare una nuova edizione d’artista: una serie di piatti in ceramica dipinti a mano da Allison Katz, realizzati in collaborazione con La Gioconda, Deruta. Le opere sono state prodotte nell’ambito di un’iniziativa di raccolta fondi destinati al programma di residenza per artisti e sono disponibili con una donazione di 1400 euro più spese postali (ulteriori informazioni di seguito).

Al centro di ogni piatto, Katz, utilizzando speciali smalti, ha realizzato un dipinto unico. I biscotti in ceramica sono stati realizzati a mano da un artigiano esperto e ogni traforo praticato a mano prima di essere dipinto dall’artista. Katz ha dipinto per la prima volta piatti in ceramica durante la sua residenza presso Mahler & LeWitt Studios nel 2017, esperienza che la ha condotta ad inaugurare la mostra personale Period presso Gió Marconi, a Milano, nel settembre 2018.

La serie di questa edizione d’artista rende manifesto l’impegno di Katz verso i risultati imprevedibili del forno ceramico e la variegata tessitura superficiale degli smalti. Ispirata dalla tecnica italiana del 16 ° secolo del “traforato”  – la pratica di decorare tramite fori ceramica, legno, ferro e altri materiali – Katz ha progettato una superficie che presenta ed insieme corrompe l’immagine: gravitando dal centro, misurando pause, collegando elementi e separando significati, i piatti sono portali che scandiscono il linguaggio della sua più ampia pratica pittorica.

Una mostra delle ceramiche è stata allestita nella Torre Bonomo durante il Festival di Spoleto 2019. Una documentazione fotografica della mostra è riportata in questa pagina.

Laddove i titoli delle ceramiche appaiano barrati, queste non sono più disponibili per l’acquisto.

Crest I, Obsidian 1/16

Crest II, Blazing Yellow 2/16

Petals and Stripes 1, Light Green Engobe 3/16

Petals and Stripes 2, Blazing Yellow 4/16

Atoms I, Coral 5/16

Atoms II, Autumn Fruits 6/16

Noseflower, Light Green Engobe 7/16

Mouth, Black Ice 8/16

P, Oil Slick 9/16

Heads Up, Firecracker & Cheetah 10/16

Wheaty, Blazing Yellow 11/16

Lady Boss, Obsidian 12/16

Ztak Ztak, Obsidian 13/16

Muse II, Spring Rain & Verdigris 14/16

Signature, Blazing Yellow 15/16

Bimbo a Bordo, Coral 16/16

Muse I, Smoke and Fire & Pistachio 1/5 AP

Twins, Safari & Lavender Sprigs & Minze 2/5 AP

To be Continued Unnoticed, Coral 3/5 AP

Date Night, Blazing Yellow 4/5 AP

Smoker, Minze & Scotch Heather & Aventurine 5/5 AP

Acquisto delle edizioni

Si prega di contattare info@mahler-lewitt.org per ulteriori dettagli. Su richiesta sono disponibili immagini ad alta risoluzione.

Siamo lieti di ringraziare l’artista per il tempo e gli sforzi che ha dedicato a questo progetto. I nostri ringraziamenti vanno anche a Valentina Bonomo per la sua costante collaborazione, rendendo disponibile lo spazio della Torre Bonomo per il progetto, e alla famiglia Veschini de La Gioconda per il loro scrupoloso lavoro ed esperta consulenza.


Allison Katz

Allison Katz (Montreal, Canada, 1980), vive e lavora a Londra. Le recenti mostre personali includono, fra le altre, Muse with a short fuse, Antenna Space, Shanghai (2019), Period, Gió Marconi, Milano (2018), e Diary w / o Dates, MIT List Visual Arts Center, Boston (2018). Le recenti e prossime mostre collettive includono: Slow Painting, Hayward Gallery Touring (2019-2020), Paint, also known as Blood, Museum of Modern Art in Varsavia (2019), Artists I Steal From, Galerie Thaddaeus Ropac, London (2019), Nightfall, Mendes Wood, Bruxelles (2018) e Splendor Solis, The Approach, Londra (2018).

La Gioconda

Dal 1963 il laboratorio La Gioconda produce ceramiche artistiche artigianali. Si trova a Deruta, una piccola città nel cuore dell’Umbria che ha una tradizione di maiolica risalente al 13 ° secolo. La loro produzione attinge e si sviluppa dalla ricca storia della maiolica italiana: gli oggetti più classici sono accompagnati da pezzi esclusivi adattati a design moderni e contemporanei. La Gioconda ha realizzato anche ceramiche disegnate da artisti di fama internazionale. Dal 1984 ha prodotto set da tavola, piatti decorativi e piastrelle disegnate da Sol LeWitt. Ha inoltre realizzato edizioni limitate con Alighiero Boetti, Marco Tirelli e Piero Raspi. Negli ultimi anni La Gioconda ha realizzato vasi e piatti decorativi disegnati da Tristano di Robilant. Su licenza del Ministero della Pubblica Istruzione francese, il laboratorio ha riprodotto in maiolica gli acquerelli di Raoul Dufy. Tutte le ceramiche di La Gioconda sono interamente dipinte a mano.

Torre Bonomo

La Torre Bonomo è una torre medievale nel cuore di Spoleto che fu utilizzata dall’illustre gallerista Marilena Bonomo (1928-2014) per residenze d’artista e mostre dagli anni ’70 agli anni ’90 ed è ora una parte importante del programma Mahler & LeWitt Studios. All’inizio degli anni ’70 Sol LeWitt fu il primo residente della Torre: utilizzando lo spazio come studio, realizzò un gruppo di disegni murali sulle pareti della cucina i quali continuano a offrire una visione unica della sua produzione. Altri artisti che hanno esposto nella Torre includono Jannis Kounellis, Nunzio e Richard Tuttle.