Festival dei Due Mondi, Spoleto
25 giugno – 12 luglio, Via degi Eremiti 1

con VIAINDUSTRIAE

Nell’ambito della collaborazione continuativa con Viaindustriae – un projectspace e gruppo editoriale con sede a Foligno specializzato in approcci contemporanei all’editoria – Mahler & LeWitt Studios presenta Quasi-Book, una piattaforma per la diffusione e la contestualizzazione delle pratiche editoriali sperimentali degli artisti. Quasi-Book è uno spazio ibrido che presenta attività di studio, ospita eventi e mostre e la gestione quotidiana di una libreria. Oltre a presentare i lavori attuali e recenti, relativi ai programmi Mahler & LeWitt Studios e Viaindustriae, lo spazio sarà attivato da Kolxoz Collective, i vincitori del ‘Quasi-Book: Artist Publisher Open Call‘. Il Collettivo Kolxoz è composto da Viktor Vejvoda (Repubblica Ceca), Maxim Polyakov (Moldavia) e Anton Polyakov (Transnistria). Al centro della loro pratica c’è la fiducia nel radicale potenziale della carta stampata di poter creare comunità e fungere da piattaforma per l’autoriflessione socio-politica e il dialogo. Oltre all’autoeditoria, Kolxoz mette in scena eventi e performance: crea case editrici temporanee e centri di distribuzione, ospita workshop, studi aperti e spazi sociali come bar e club. Lo spazio Quasi-Book è collegato all’ex studio di Sol LeWitt. Come prolifico bookmaker e co-fondatore della libreria Printed Matter di New York, LeWitt è strettamente identificato con il libro come forma d’arte.

VIAINDUSTRIAE è un’organizzazione no profit e collettivo, attiva dal 2005, che sviluppa progetti di arte contemporanea e culturali – pubblicazioni, residenze, mostre ed eventi – concepiti come pratica creativa, modulare e aperta che può essere inclusiva e socialmente permeabile. Ha sede a Foligno, in Italia, in un’ex fabbrica di abbigliamento. Con la sua pratica, mira a indagare i territori intermedi tra arte, architettura ed editoria. Viaindustriae instaura una relazione con artisti che cercano di interagire e migliorare la cooperazione e le istanze di cogenerazione della produzione artistica. Nel 2009 Viaindustriae ha lanciato INbook OUTbook IFbook, un progetto biennale di ricerca e residenza sulle potenzialità di esposizione e archiviazione dei libri d’artista. www.viaindustriae.it